Posso intestare la casa a mio figlio minorenne?

Il trasferimento di un bene immobile in capo ad un minore è soggetto ad una disciplina particolare: rientra infatti nell’ambito della volontaria giurisdizione per cui è necessaria una preventiva autorizzazione giudiziale. Il giudice tutelare deve infatti valutare la necessità e l’utilità dell’atto nei confronti del minore. Per richiedere tale autorizzazione si deve presentare un apposito ricorso in cui si illustrano i motivi di tale intenzione e l’utilità per il minore e anche gli eventuali trasferimenti dell'immobile andranno autorizzati fino a che l'acquirente non ha raggiunto la maggiore età. In ogni caso, non è vietato cumulare i benefici di prima casa dei genitori su una casa con quelli di un minore su un'altra, beninteso a condizione che ricorrano i presupposti di legge.

 

Vai alla pagina "Il notaio risponde" contenente le faq